L’importanza del “Decreto Dignità” secondo Luigi Di Maio!


Da pochi giorni è entrato in vigore il “Decreto Dignità“, in merito ai lavoratori e alle imprese. Gli obiettivi principali consistono nell’aumento dei contributi per finanziare la disoccupazione e lo stop alle pubblicità dei giochi d’azzardo.
Per Luigi Di Maio questo può essere un primo passo concreto verso il cambiamento del nostro Paese. A tal proposito non è però d’accordo la Confindustria, che sembra aver frainteso le intenzioni del Ministro del Lavoro.

In risposta a ciò, Di Maio si è sfogato sui social, scrivendo così:
“Il Decreto Dignità combatte il precariato per permettere agli italiani, soprattutto ai più giovani, di iniziare a programmare un futuro. Cioè permette di creare quelle condizioni che sono la base per fare impresa, per rilanciare i consumi e per creare un circolo virtuoso. Dopo anni di precariato, e di leggi che hanno massacrato i lavoratori, è ormai evidente che queste politiche non hanno aiutato nessuno: né i lavoratori, né gli imprenditori”.

E poi: Confindustria oggi dice che con il Decreto Dignità ci saranno meno posti di lavoro. Sono gli stessi che gridavano alla catastrofe se avesse vinto il no al Referendum, poi sappiamo come è finita. Sappiamo come finirà anche in questo caso. Non possiamo più fidarci di chi cerca di fare terrorismo psicologico per impedirci di cambiare. Noi siamo dalla parte dei cittadini e non faremo nessun passo indietro!”

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*